agosto 27, 2021

Linee autobus: la Giachino ha comprato la Atav Vigo

by amministratore caligarispubblicita in Blog
??????????

Due società storiche con una forte impronta famigliare che dal primo agosto sono diventate una sola.
Parliamo delle autolinee di bus che fanno servizio extraurbano nel nord astigiano e verso Torino. La Giachino, con sede a Villanova, ha acquisito la Atav Vigo dagli eredi del suo fondatore.
Entrambe le società hanno un centinaio di anni di storia e sono stati punti di riferimento per molte generazioni di lavoratori e di studenti che dovevano raggiungere i posti di lavoro o le scuole.
Una trattativa, quella del passaggio di proprietà, che era già iniziata due anni fa ma che, a causa del lockdown, si è perfezionata solo all’inizio di quest’anno e la scorsa settimana è stato firmato il passaggio del 100% delle quote di Atav Vigo alla Giachino.
Insieme alle quote, Giachino ha incorporato una trentina di mezzi e 35 dipendenti fra impiegati, autisti e manutentori che vanno ad aggiungersi ai suoi 130 mezzi e 170 dipendenti.
E’ stato rilevato anche il deposito di Castelnuovo Don Bosco mentre quello sul Lungo Dora Colletta fra qualche mese sarà dismesso e tutta l’attività sarà inglobata nella sede torinese di Giachino.
Grazie a questa importante acquisizione, Giachino gestirà le linee verso Asti e verso Torino storicamente in mano alla Vigo che vede una maggioranza di corse verso il capoluogo regionale.
Enrico Giachino, amministratore delegato, che siede in cda con Alberto e Paolo Giachino, rassicura gli utenti con l’intenzione di mantenere invariate linee e orari, almeno nel breve termine. Non verrà neppure cambiato il nome sulle fiancate dei bus e per gli utenti non cambia niente perchè tutti gli abbonamenti rimangono validi e restano invariate le modalità di acquisto.
Due i motivi che hanno spinto all’importante acquisizione: «Con questa operazione siamo entrati nel Consorzio Extra.To da cui prima eravamo esclusi – spiega ancora Enrico Giachino – e poi le linee Vigo sono strettamente contigue alle nostre e ci consentono di allargare il nostro raggio di attività».