febbraio 6, 2019

Dal 18 febbraio Cuneo è “meglio in autobus”: rivoluzione in partenza per il trasporto pubblico locale

by amministratore caligarispubblicita in Blog
pubblicita_autobus_cuneo_mondovi_bra_alba_saluzzo_savigliano_fossano

Le modifiche importanti già presentate e discusse nei mesi passati sono state presentate ufficialmente nella mattinata di oggi (mercoledì 6 febbraio 2019)

Dal 18 febbraio prossimo Cuneo sarà “meglio in autobus”. O almeno è così che recita lo slogan di lancio del nuovo assetto del Trasporto Pubblico Locale del capoluogo, che entrerà in vigore proprio tra due settimane e che oggi (mercoledì 6 febbraio) è stato ufficialmente presentato nelle sue specifiche concrete nel salone d’Onore del comune.

Già oggetto nel recente passato di diversi incontri pubblici e amministrativi, nell’incontro di questa mattina l’ingegnere Chiara Cavargnaha illustrato la nuova gestione mostrando i tracciati delle 11 linee che ne faranno parte: Cuneo – Roccavione (linea 1, blu), Cuneo – Madonna delle Grazie (linea 2, rossa), Cuneo – Bernezzo (linea 3, verde), Cuneo – S.Pietro del Gallo (linea 4, arancione), Cuneo – S.Lorenzo di Peveragno (linea 5, viola), doppia circolare dalla stazione al Donatello (linea 6, marrone), Cuneo – Tarantasca (linea 7, verde chiaro), Cuneo – Roata Chiusani/Centallo (linea 8, fucsia), Cuneo – Magliano (linea 9, rosa), Cuneo centro storico – Parcheggi (linea G) e circolare piazza Torino – piazza Galimberti (linea C).

A questa rete di base si affiancheranno poi una serie di corse scolastiche su percorsi dedicati per le località minori, un servizio a chiamata come rinforzo nelle situazioni in cui il servizio di linea è limitato alle ore di punta e un servizio festivo di base limitato alle frazioni e ai comuni più grandi.

Inoltre, a partire sempre dal 18 febbraio, anche le linee extraurbane subiranno alcune modifiche, che verranno opportunamente segnalate.

L’obiettivo, secondo l’ingegner Cavagna, è passare da un TPL di attraversamento della città a uno di collegamento tra il capoluogo stesso e il resto del territorio, con orari cadenzati e partenze nello stesso minuto a ogni ora che permetteranno passaggi ogni 8-15 minuti (a seconda della linea); è stata quindi creata una vera e propria rete pensata per otimizzare la velocità e permettere il raggiungimento più rapido delle destinazioni così da incentivare i cittadini all’utilizzo del mezzo pubblico.

Per ottenere le informazioni relative a tutti i servizi di mobilità sostenibile presenti sul territorio, sarà sufficiente rivolgersi allo sportello del Consorzio Granda Bus di via Pasca andare sul sito internet del Consorzio stesso o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del comune di via Santa Maria (lunedì, mercoledì, giovedì 8.30-12/14.30-16.30, martedì orario continuato, venerdì 8.30-12).

Inoltre sarà attivato un Ufficio in Bus itinerante del Consorzio Granda Bus, con il seguente calendario:

– Giovedì 7 febbraio, piazza di Margarita dalle 9 alle 12 e in piazza a Madonna dell’Olmo dalle 14.30 alle 16;

– Venerdì 8 febbraio sul piazzale della chiesa di San Rocco Castagnaretta dalle 9 alle 10.30, in via Bernini a Cuneo dalle 10.40 alle 12.30, in piazza a Roata Canale dalle 14 alle 15.30, in piazza della chiesa a Spinetta dalle 15.40 alle 17;

– Lunedì 11 febbraio in piazza a Morozzo dalle 9 alle 12, in piazza a Centallo dalle 14 alle 16, in piazza a Roata Chiusani dalle 16.15 alle 17.30;

– Martedì 12 febbraio in piazza Galimberti a Cuneo dalle 9 alle 12, in largo Argentera di Borgo San Dalmazzo dalle 9.30 alle 11.30, in via della Battaglia a Passatore dalle 14 alle 15.30, di fronte alla scuola materna di Cerialdo dalle 15.40 alle 17;

– Mercoledì 13 febbraio in piazza a Confreria dalle 9 alle 10.30, in piazza a Madonna delle Grazie dalle 10.40 alle 12.30, in piazza del Municipio a Cervasca dalle 14.30 alle 16, in piazza Don Chesta a Roccavione dalle 14.30 alle 16.30;

Cuneo come smart-city si caratterizza proprio per l’utilizzo del parametro della qualità del servizio reso possibile dall’uso delle nuove tecnologie nella organizzazione e nella gestione delle tratte – ha commentato l’Assessore ai Trasporti del Comune di Cuneo Mauro Mantelli – La connessione tra il Nord e il sud dell’altipiano, dopo essere stata assunta a criterio fondamentale delle politiche di riqualificazione urbana, diviene politica del trasporto pubblico”.

La rivoluzione dei trasporti che inizierà a Cuneo il prossimo 18 febbraio segna un cambiamento epocale di cui non possiamo che andare fieri – commenta Clemente Galleano, presidente del Consorzio Granda Bus – Le 11 nuove linee che entreranno in funzione, la piena sinergia tra trasporto urbano ed extraurbano (autobus gialli e autobus blu, per capirci), gli orari cadenzati al minuto e l’utilizzo ormai consolidato del Bip, davvero rendono la scelta dell’autobus più competitiva rispetto a quella dell’automobile per spostarsi sicuramente nel capoluogo ma anche nei centri limitrofi”.

La provincia di Cuneo è sempre stata all’avanguardia per quanto riguarda il Trasporto Pubblico Locale – ricorda Francesco Balocco, Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte – . Dopo la riorganizzazione del servizio per l’albese e il braidese parte questo nuovo sistema dei trasporti per la città di Cuneo secondo una concezione innovativa che razionalizza il servizio e lo migliora”.

Una vera e propria rivoluzione, quindi, e un progetto particolarmente ambizioso che sarà inevitabilmente da collaudare e rivedere a seconda delle istanze riscontrate dal territorio. Territorio rappresentato inevitabilmente dai sindaci, che sono stati convocati dall’amministrazione a una commissione consiliare in programma per il tardo pomeriggio di domani (7 febbraio).

FONTE: http://www.targatocn.it/2019/02/06/leggi-notizia/argomenti/viabilita/articolo/dal-18-febbraio-cuneo-e-meglio-in-autobus-rivoluzione-in-partenza-per-il-trasporto-pubblico-loca.html